Microsoft risolve il blocco dei bug di WSUS: Windows potrebbe aggiornare la sicurezza

Secondo quanto riferito, Microsoft ha risolto un problema noto che impediva ai dispositivi gestiti di ricevere gli aggiornamenti di sicurezza della finestra Patch Tuesday di maggio 2021.

Come da Microsoft spiegato tramite Windows Health Dashboard, “Quando si verificano gli aggiornamenti all’interno di Windows Server Update Services (WSUS) o Microsoft Endpoint Configuration Manager e i dispositivi gestiti che si connettono a questi server,” gli aggiornamenti di sicurezza di questo mese “potrebbero non essere disponibili o offerti. “

“Ciò potrebbe influire anche solo sulla sicurezza e sui rollup cumulativi di Internet Explorer, sulle piattaforme che ricevono questi tipi di aggiornamenti”.

Tecnicamente, il problema noto ha avuto un impatto sulle piattaforme client e server da Windows 7 SP1 e Windows Server 2008 SP2 fino alle versioni più recenti.

Gli aggiornamenti della sicurezza potrebbero subire ritardi in alcune regioni

Secondo quanto riferito, Microsoft ha risolto il problema noto sul lato servizio e si prevede che gli aggiornamenti inizieranno a essere distribuiti su tutti i dispositivi interessati negli ambienti gestiti.

Secondo Microsoft, “Se avvii un ciclo di sincronizzazione e non ti vengono ancora offerti gli aggiornamenti, ricontrolla presto”. Il gigante della tecnologia ha anche affermato: “Potrebbe esserci un leggero ritardo mentre si propaga a tutti i server in tutte le regioni”.

Durante la patch di martedì, Microsoft ha corretto circa 55 vulnerabilità, di cui 4 classificate come critiche, 50 come importanti, mentre le rimanenti come moderate. Oltre a queste, anche 3 vulnerabilità zero day sono state rivelate pubblicamente, ma non ancora note per essere utilizzate negli attacchi.

Tuttavia, Microsoft ha iniziato a distribuire nuovi aggiornamenti cumulativi per tutte le versioni di Windows supportate insieme agli aggiornamenti cumulativi di ieri con sicurezza fissa per Windows 10 2004 e 20H2.