Come rimuovere SearchToolHelper (Mac)

Che cos’è SearchToolHelper?

SearchToolHelper è un’app canaglia, classificata come adware che gestisce varie campagne intrusive basate sugli annunci con l’obiettivo di aumentare le visualizzazioni e le visite di pagine sponsorizzate e affiliate. Questa app condivide anche i tratti con l’applicazione di dirottamento del browser che è progettata per promuovere un falso motore di ricerca modificando le impostazioni dei browser web. Promuove Safe Finder (tramite akamaihd.net). Inoltre, può tracciare le informazioni di navigazione degli utenti. Molto spesso, gli utenti installano questa app involontariamente, per questo motivo viene anche chiamata applicazione potenzialmente indesiderata.

Maggiori informazioni su SearchToolHelper

SearchToolHelper consente il posizionamento di annunci intrusivi, su qualsiasi pagina visitata. Questi annunci possono essere pop-up, banner, coupon, sondaggi e così via. Riducono l’esperienza di navigazione in modo significativo in quanto si sovrappongono a contenuti grafici di terze parti e limitano la velocità di navigazione. Inoltre, hanno la capacità di reindirizzamento. Una volta cliccato, reindirizzeranno a varie pagine non affidabili / dannose e possono persino condurre download / installazione invisibili di app indesiderate o persino malware.

Come altri dirottatori del browser, SearchToolHelper esegue modifiche dannose alle impostazioni dei browser installati come la home page del browser, la nuova scheda e il motore di ricerca predefinito e imposta queste opzioni sull’indirizzo URL del sito promosso. Gli utenti non sono in grado di tornare all’opzione delle impostazioni del browser precedente fino a quando l’app indesiderata si presenta all’interno. Questa app è progettata per impedire l’accesso degli utenti a tali impostazioni. In altre parole, fino a quando non è all’interno, sei costretto a navigare sul Web attraverso il sito di appartenenza degli hacker. Puoi aspettarti che le loro offerte, offerte e collegamenti promozionali vengano aggiunti ai risultati della ricerca che mirano a indurti a scaricare alcune app canaglia, a pagare servizi falsi e a divulgare informazioni personali. Per tutti questi motivi, rimuovere SearchToolHelper dal dispositivo in modo da poter iniziare a navigare sul Web come prima prima dell’infezione.

Riepilogo delle minacce

Nome: SearchToolHelper

Tipo: Adware, malware per Mac, virus per Mac

Nomi di rilevamento: Avast (MacOS: Adload-AD [Trj]), DrWeb (Adware.Mac.Loader.17), ESET-NOD32 (Una variante di OSX / TrojanDownloader.Adload.), Kaspersky (Not-a-virus: HEUR : AdWare.OSX.Cimpli.k) e molti altri

Ulteriori informazioni: questa app appartiene alla famiglia di malware AdLoad

Sintomi: il Mac inizia a funzionare più lentamente che mai, durante la sessione web iniziano a verificarsi annunci indesiderati e reindirizzamenti frequenti

Metodi di distribuzione: pubblicità pop-up ingannevoli, programmi di installazione software gratuiti, programmi di installazione falsi per lettori flash, download di file torrent

Danni: monitoraggio della navigazione in Internet – dati personali e sensibili hanno rubato il rischio, visualizzazione di app indesiderate e reindirizzamenti a siti Web dubbi

Rimozione: utilizzare uno strumento antivirus affidabile per rimuovere automaticamente SearchToolHelper dal sistema

Enorme rischio di tracciamento dei dati

SearchToolHelper è in grado di tracciare le informazioni di navigazione degli utenti. In questo modo, può raccogliere dettagli come indirizzi IP, query di ricerca, pagine visualizzate e URL visitati e persino informazioni personali come indirizzi IP, aree geografiche e dettagli simili. Gli sviluppatori PUP di solito monetizzano questi dati condividendoli con potenti criminali. Per riassumere, la presenza di app indesiderate sul dispositivo può provocare infezioni del sistema, perdite finanziarie, gravi problemi di privacy e persino il furto di identità. Per evitare che tali problemi si verifichino in futuro, rimuovere immediatamente SearchToolHelper dal sistema. Controlla sotto il post per la guida dettagliata per eseguire il processo di rimozione.

Come si è intromesso SearchToolHelper?

Le applicazioni potenzialmente indesiderate vengono distribuite tramite le impostazioni di download / installazione di altri software. Questo metodo di marketing ingannevole si chiama raggruppamento di software. Il download è precipitato e i passaggi di installazione saltati aumentano il rischio di installazione involontaria di tali app indesiderate. Le pubblicità intrusive sono altri canali comuni che possono causare l’installazione di PUP sul dispositivo. Questi annunci eseguono script dannosi per causare infezione. Tuttavia, causano l’infezione solo quando gli utenti forniscono un clic su di essi.

Come prevenire l’intrusione di app indesiderate?

È pubblicizzato per ricercare tutti i prodotti molto prima del loro download / installazione. Per il download, selezionare solo fonti ufficiali e verificate. Qualsiasi altro canale come reti peer-to-peer, siti di hosting di file gratuiti e downloader o installatori di terze parti potrebbe includere contenuti dubbi o in bundle. Durante il momento dell’installazione, leggi tutti i termini, esplora tutte le opzioni, usa l’opzione Personalizzata / Avanzata e annulla tutte le app, gli strumenti e le funzioni supplementari ecc. Si consiglia inoltre di non fare clic su annunci invasivi forniti su siti di terze parti. Se alcune applicazioni indesiderate, o estensioni del browser, plug-in e componenti aggiuntivi si intromettono, esegui presto la sua rimozione utilizzando uno strumento antivirus affidabile.

Rimuovi SearchToolHelper

La guida alla rimozione manuale del malware viene fornita di seguito in modo graduale. Seguilo in modo da non riscontrare alcun problema durante il processo di rimozione. È possibile utilizzare alcuni strumenti antivirus affidabili per rimuovere automaticamente SearchToolHelper dal sistema.

Gli utenti Mac possono scaricare e verificare se lo scanner gratuito può aiutare a pulire SearchToolHelper dal loro sistema infetto

Rimuovere SearchToolHelper dal sistema di Mac OS X.

Discuteremo due modi possibili per eseguire la rimozione di SearchToolHelper 1) Rimozione manuale e 2) Metodo di rimozione automatica. Il processo manuale è più adatto alle persone che conoscono davvero bene il loro sistema. Questo metodo è abbastanza inaffidabile, richiede molto tempo e necessita di competenze tecniche. Eventuali errori durante il processo possono causare gravi danni al sistema. Se non è possibile annullare tali danni, utilizzare il metodo di rimozione automatica. È facile rilevare e rimuovere eventuali programmi dannosi come SearchToolHelper dal dispositivo utilizzando alcuni strumenti antivirus affidabili come Combo Cleaner. Tali strumenti offrono anche altri strumenti importanti come la ricerca di file duplicati, la pulizia di file spazzatura, l’enorme ricerca di file, la protezione della privacy, la pulizia del browser e il potenziamento della velocità del Mac. Per comodità, ti forniamo qui sia le istruzioni manuali che automatiche una per una.

Come rimuovere SearchToolHelper manualmente?

  • Prima di tutto, apri la cartella Utilità sul tuo Mac

  • Cerca l’opzione Activity Monitor e fai doppio clic su di essa

  • Seleziona processi dannosi o sospetti relativi allo SearchToolHelper e fai clic sul pulsante a croce nell’angolo in alto a sinistra per terminare l’attività

  • Quando viene visualizzata una finestra di dialogo a comparsa sullo schermo, fare clic sul pulsante Uscita forzata

Lo SearchToolHelper può continuare a tornare sul dispositivo se i file core non vengono completamente rimossi. Ti consigliamo di scaricare Combo Cleaner. Usando questo, puoi rimuovere tutti i file nascosti e anche risparmiare tempo e fatica.

Eliminare SearchToolHelper automaticamente da Mac OS X

  • Trascinare il file di installazione nella cartella Applicazioni per installare il programma

  • Vai alla scheda Antivirus, seleziona Modalità scansione e premi il pulsante Avvia scansione

  • Il software troverà tutti i file. Basta fare clic sul pulsante Rimuovi tutte le minacce

Rimuovi SearchToolHelper dalle Applicazioni

  • Fare clic sul pulsante Vai nella parte superiore sinistra dello schermo e selezionare Applicazioni
  • Attendere fino a quando appare la cartella Applicazioni, cercare SearchToolHelper o altri programmi sospetti su di essa, quindi fare clic con il tasto destro su ciascuna voce e selezionare Sposta nel cestino

Rimuovere i file e le cartelle relativi a SearchToolHelper

Fai clic sull’icona del Finder (dalla barra dei menu), scegli Vai e seleziona Vai alla cartella

Passaggio 1: controlla i file generati dal malware nella cartella Library / LaunchAgents

Nella cartella Vai a …. barra, digitare / Libreria / LaunchAgents

Cerca eventuali file sospetti aggiunti di recente in questa cartella. Tali file potrebbero essere “installmac.AppRemoval.plist”, “myppes.download.plist”, “mykotlerino.ltvbit.plist”, “kuklorest.update.plist”, ecc. Se ne trovi di simili, spostali nel Cestino.

Passaggio 2: cancellare i file sospetti dalla cartella di supporto “/ Libreria / Applicazione”

Digitare “/ Library / Application Support” in questa cartella

Nella cartella Supporto applicazioni, è possibile trovare MplayerX o NicePlayer o altre cartelle sospette simili. Sposta queste cartelle nel Cestino.

Passaggio 3: controllare la cartella / Library / LaunchDaemons per i file sospetti creati da malware

Nella barra Vai alla cartella …, digitare / Library / LaunchDaemons

Nella cartella LaunchDaemons, cerca i file “com.aoudad.net-preferenze.plist”, “com.myppes.net-preferenze.plist”, “com.kuklorest.net-preferenze.plist”, “com.avickUpd. plist “, ecc. e spostali nel Cestino

Passaggio 4: utilizza Combo Cleaner e scansiona il tuo Mac

Dopo aver eseguito tutti i passaggi sopra menzionati in modo corretto, il tuo Mac dovrebbe essere pulito dalle infezioni. Tuttavia, è necessario accertarsi eseguendo una scansione sulla centrale con l’anti-virus Combo Cleaner.

Dopo il download, fai doppio clic sul programma di installazione combocleaner.dmg nella finestra aperta trascina e rilascia l’icona dello strumento antivirus nella parte superiore dell’icona dell’applicazione. Successivamente, apri il Launchpad e premi sull’icona Combo Cleaner. Combo Cleaner avvia quindi l’aggiornamento del database delle definizioni dei virus: è necessario attendere il momento fino al completamento del processo. La prossima cosa da fare è fare clic sul pulsante Avvia scansione combinata.

Lo strumento antimalware avvia la scansione del dispositivo Mac alla ricerca di infezioni da malware. Dopo la scansione, se non viene rilevata alcuna minaccia, è possibile continuare con la guida alla rimozione, altrimenti è necessario eseguire la rimozione delle infezioni rilevate.

Dopo aver rimosso i file e le cartelle generati dal malware, la prossima cosa da fare è rimuovere le estensioni canaglia installate sui browser Internet.

Rimuovi SearchToolHelper dai browser Internet

Istruzioni sulla rimozione di estensioni Safari sospette:

Apri Safari dalla barra dei menu, seleziona Safari e fai clic su Preferenze

Nella finestra delle preferenze, seleziona le estensioni e cerca le estensioni sospette installate di recente. Se si trovano tali estensioni, fare clic sul pulsante di disinstallazione accanto a esse.

In generale, gli utenti possono semplicemente rimuovere tutte queste estensioni. Tuttavia, se hai problemi con i reindirizzamenti del browser e le pubblicità indesiderate, ti consigliamo di “Ripristinare il Safari”. La funzione di ripristino è in grado di risolvere vari problemi relativi ai dirottatori del browser e all’adware. Inoltre, il ripristino del browser non significa che anche le informazioni essenziali come i segnalibri e le schede aperte verranno eliminate. Utilizzando i passaggi, ripristinerai le estensioni, i temi, i motori di ricerca, le impostazioni di sicurezza, le impostazioni dei plug-in, la personalizzazione della barra degli strumenti, gli stili utente e altre impostazioni. Ecco le istruzioni dettagliate sull’esecuzione dei passaggi:

Apri il menu principale di Safari e scegli Preferenze dal menu a discesa

Vai alla scheda Estensione e disattiva il dispositivo di scorrimento delle estensioni per disabilitare tutte le estensioni installate nel browser Safari.

Il prossimo passo è controllare la homepage. Vai all’opzione preferenze e seleziona la scheda Generale. Cambia l’opzione della homepage su quella predefinita

Se anche il motore di ricerca è stato modificato, è possibile impostare la ricerca Web predefinita o di altro tipo in base alla propria scelta. Per questo, vai alla finestra delle preferenze e seleziona la scheda “Cerca” e seleziona il provider del motore di ricerca che desideri

La prossima cosa che devi fare è svuotare la cache del browser. Per questo, vai alla finestra delle preferenze e seleziona la scheda “Avanzate” e fai clic sul menu di sviluppo mostra nella barra dei menu

Quindi, selezionare Svuota cache dal menu Sviluppo

Successivamente, rimuovere i dati del sito Web e la cronologia di navigazione. Vai al menu Safari e seleziona Cancella cronologia e dati sito web. Scegli tutta la cronologia, quindi fai clic su Cancella cronologia.

Guide sulla rimozione di plug-in dannosi da Mozilla Firefox:

Apri Mozilla Firefox, fai clic sul menu nell’angolo in alto a destra dello schermo. Dal menu aperto, selezionare Componenti aggiuntivi

Scegli la scheda Estensione per i componenti aggiuntivi sospetti aggiunti di recente, se disponibile, fai clic sul pulsante Rimuovi accanto a loro. Puoi disinstallare in sicurezza tutte le estensioni, tuttavia, se riscontri problemi, ti consigliamo di ripristinare Mozilla Firefox.

  • Apri Mozilla Firefox e fai clic sul pulsante Firefox (nell’angolo in alto a sinistra della finestra principale)

  • In questo menu, cercare il sottomenu Guida e selezionare Informazioni sulla risoluzione dei problemi

  • In questa pagina di informazioni, fare clic sul pulsante Ripristina Firefox

  • Su Windows aperto, è possibile ripristinare le impostazioni predefinite facendo clic sul pulsante Ripristina Firefox

  • Mozilla Firefox si riavvia e le impostazioni verranno impostate sui valori predefiniti

I passaggi per rimuovere le estensioni dannose dai browser Chrome:

Apri il browser Chrome e fai clic sul menu Chrome. Nel menu a discesa, seleziona Altri strumenti e quindi Estensioni:

Nella finestra delle estensioni, cerca i componenti aggiuntivi dannosi aggiunti di recente e spostali nel Cestino e tali estensioni si trovano. Tieni presente che puoi installare in sicurezza tutte le estensioni dal browser Google Chrome. Tuttavia, se hai problemi con i reindirizzamenti del browser e gli annunci pubblicitari, ripristina Google Chrome. Seguire questi passaggi per ripristinare il browser, disabilitare le estensioni e impostare il motore di ricerca predefinito, la homepage e le schede di avvio.

  • Apri Google Chrome e fai clic sull’icona delle barre nell’angolo in alto a destra della pagina

  • Nella pagina delle impostazioni, scorrere fino ad essa per trovare Mostra impostazioni avanzate

  • Cerca l’opzione Ripristina impostazioni browser e fai clic su di essa

  • Fare clic sul pulsante Reimposta nella pagina aperta

  • Riavvia Google Chrome per rendere effettive le modifiche

Gli utenti Mac possono scaricare e verificare se lo scanner gratuito può aiutare a pulire SearchToolHelper dal loro sistema infetto

Proteggi il tuo Mac da malware

Mac OS ha molte funzionalità che ti aiutano a proteggere il dispositivo e le informazioni personali da software dannoso o malware. Un modo comune di distribuire malware è incorporarlo con alcune app normali. È possibile ridurre questo rischio utilizzando software solo da fonti affidabili. Le impostazioni di Sicurezza e Privacy consentono di specificare le fonti del software installato sul dispositivo. Inoltre, altri tipi di malware potrebbero non essere sicuri. Questi potrebbero essere archivi web e archivi Java. Naturalmente, non tutti i file come questo non sono sicuri, ma dovresti essere cauto quando apri uno di questi file scaricati. Quando si tenta di aprirli per la prima volta, viene visualizzato un avviso che è indice di qualcosa di sospetto. Mantenere alcuni strumenti antivirus installati sul dispositivo è anche di aiuto per raggiungere la sicurezza del sistema.